MANOMETRO
12 aprile 2018

Nuova Delibera Regionale sugli impianti termici

Dal 1 maggio entrano in vigore le nuove tariffe e le direttive in merito ai controlli sugli impianti termici anche per la provincia di Pordenone. Tutto quello che dovete sapere: CONTROLLO IMPIANTI TERMICI REGIONE FVG


18 gennaio 2018

Ucit arriva anche a Pordenone e Trieste

manutNovità per i controlli sugli impianti termici della nostra Provincia, anche per Pordenone sarà Ucit ad effettuare le ispezioni e la gestione dei controlli. Clicca sul link per tutte le informazioni: UCIT ESTENDE I CONTROLLI A PORDENONE E TRIESTE


gelo
9 gennaio 2017

SOS GELO CALDAIE

IN QUESTI GIORNI LE TEMPERATURE SONO TALMENTE BASSE CHE SPESSO PROVOCANO IL CONGELAMENTO DELLE TUBAZIONI DELLE CALDAIE POSTE ALL'ESTERNO DELLE ABITAZIONI, PER EVITARE QUESTO PROBLEMA LASCIATE CORRERE UN FILO DI ACQUA CALDA DAI RUBINETTI, QUESTO EVITA IL CONGELAMENTO DEGLI STESSI. SE INVECE I TUBI SONO GIA' CONGELATI E' SUFFICIENTE AGIRE CON UN PHON O UNA STUFA ELETTRICA PER SCONGELARLI E FAR RIPARTIRE LA VOSTRA CALDAIA. PER QUALSIASI INFORMAZIONE NON ESITATE A CONTATTARCI, SIAMO A VOSTRA DISPOSIZIONE.


efficientamento2
14 dicembre 2016

BONUS 2017 PER LA RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E IL RISPARMIO ENERGETICO

La Legge di stabilità per il 2017 ha previsto la proroga fino al 31/12/2017, della detrazione fiscale sugli interventi di ristrutturazione edilizia. Di fatto viene riconfermato tutto l'attuale impianto normativo che prevede la possibilità, per i contribuenti che effettuano interventi di ristrutturazione edilizia su immobili residenziali, di detrarre in 10 anni il 50% della spesa sostenuta. Parallelamente viene prorogato anche il bonus mobili relativo agli interventi di ristrutturazione, per i contribuenti che oltre ad interventi di ristrutturazione effettueranno l’acquisto di mobili e potranno detrarre un importo pari al 50% della spesa sostenuta nei successivi dieci anni, ma limitatamente ad una spesa massima prevista in diecimila euro. Le norme attualmente in vigore in tema di ecobonus, che prevedono la possibilità di recuperare il 65% della spesa sostenuta nei successivi 10 anni, per i contribuenti che effettuano interventi volti al risparmio energetico degli edifici (interventi sul cappotto esterno, tetto, infissi, pannelli solari etc...), sono state prorogate per i prossimi cinque anni, ovvero fino a 2021. Nel caso di agevolazioni sugli interventi di risparmio energetico si segnala anche un’interessante novità: nel caso in cui gli interventi siano effettuati nei condomini, l'agevolazione aumenta fino al 75%.


conto-termico-2016-filosofia-ambientale
19 maggio 2016

CONTO TERMICO 2016 2.0

E' stato pubblicato il nuovo Conto Termico 2016, modificato e semplificato rispetto al sistema precedente. Sono stati ampliati i soggetti ammessi alla domanda, quali le società in house e le cooperative di abitanti, inoltre sono stati introdotti anche dei nuovi interventi di efficienza energetica. E’ stato poi fissato il limite di erogazione del contributo in un’unica rata fino a 5.000, riducendo il tempo di liquidazione da 6 a 2 mesi; l'incentivo sarà corrisposto direttamente dal GSE.   Le percentuali di incentivo concesso sono rispettivamente:   - fino al 40% per gli interventi di isolamento di muri e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate, per l'installazione di schermature solari, l’illuminazione di interni, le tecnologie dibuilding automation, le caldaie a condensazione; - anche fino al 65% per pompe di calore, caldaie e apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici.   Riepiloghiamo di seguito la tipologia di incentivi ammessi per i soggetti privati:   1. Sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a più alta efficienza come le caldaie a condensazione 2. Interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza 3. Sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili: -pompe di calore, per climatizzazione anche combinata per acqua calda sanitaria; -caldaie, stufe e termocamini a biomassa; -sistemi ibridi a pompe di calore. 4. Installazione di impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo. La modalità di accesso prevista per i soggetti privati è di tipo diretto, caricando i dati nel portale termico del GSE e presentando la domanda entro 60 giorni dalla fine dei lavori. Per gli interventi riguardanti l'installazione di generatori al di sotto dei 35 kW e per sistemi solari fino a 50 mq, la procedura per la richiesta dell'incentivo è stata snellita e si può inserire accedendo al sito del GSE all'indirizzo internet www.gse.it.


Centro assistenza
autorizzato